QUEST’OPERA È STATA SELEZIONATA

NEL CONCORSO LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI

IN MEMORIA DI LUCIA SORTINO EDIZIONE 2013-2014

 

 

*

 

copertina-serino-2014 

 

Felice Serino

GLI ANNI CI DIRANNO

Poesie

1973-2013

Collana ARABA FENICE n. 166

€ 10,00acquista

ISBN 978-88-98381-89-0

 

 

Serino riesce a esprimere attraverso delle visioni surrealistiche quella parte del quotidiano che si trasforma nei suoi versi in sogno, dimensione onirica, fantasia, partendo proprio da una visione dell’uomo che si spoglierà della sua essenza per entrare nella trasparenza di uno specchio, per poi alla fine essere proiettato in uno “spazio-tempo vitale”, in cui lo stesso trasforma il contesto esistenzialistico in cui si è posto, anti-positivista.

L’investimento ideologico per un continuo rinnovarsi di vita-cultura,

la sperimentazione di nuovi modi di costruire versi, l’atteggiamento anti-conservatore di un passato letterario della poesia

(da fin troppo tempo contenuta in canoni intoccabili dai puristi), lo pone come personaggi indiscutibile delle avanguardie, in un esprimersi del quale l’ermetismo conosce bene i suoi confini.

[…] La morfologia della poesia di Serino differisce da ogni altra per il suo concatenare i puri elementi dell’anatomia umana (sangue, nervi, fonemi, ecc.) con quelli del logos, perché la parola diventi carne ed entrambi, così terreni, così tangibili, generati da una forza a cui fare ritorno e in cui rispecchiarsi.

Le poesie da lui scritte sono un biglietto di presentazione, il biglietto da visita dell’uomo-poeta.

Egli è l’Hermes, colui che nella mitologia greca è il dio dei confini e dei viaggiatori, di tutti noi insomma, di quella geografia che ci appartiene, corporea e del pensiero. Dio degli oratori e dei poeti, dei pesi e delle misure.

È apportatore di sogni, osservatore notturno, interprete. Mercurio, nella mitologia romana.

Serino ci trasporta così dal buio alla luce, dal non-essere alla forma dell’essere.

 

Luca Rossi

*

 

 cop_gli anni ci diranno

 

 

GLI ANNI CI DIRANNO

ogni volta per nuove

esperienze barattiamo la

vecchia pelle – ci dimentica

così spesso la vita in angoli

di nevrosi

gli anni forse ci diranno

che quanto poteva essere amore

si celava

nelle cose nei gesti più semplici

come un dio

geloso che non udimmo

1977

 

 

FELICE SERINO è nato a Pozzuoli nel 1941. Autodidatta. Vive a Torino.

Copiosa e interessante la sua produzione letteraria (raccolte di poesia: da “Il dio-boomerang” del 1978 a “In sospeso divenire” del 2013); ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti e di lui si sono interessati autorevoli critici.

È stato tradotto in sette lingue. Intensa e prolifica la sua attività redazionale visibile anche on-line.

Scrive su vari blog.

 

 

*

 15.9.13_2

 

 

http://www.libreriaeditriceurso.com/serinofelice.html

 

 

Annunci